Accumulo di colore nero sui miei denti?

Una bocca che indica i denti che si sono accumulati neri
Una bocca che indica i denti che si sono accumulati neri
 Se noti un colore scuro sui tuoi denti, quella tonalità potrebbe avere un paio di cause diverse. Potrebbe essere un segno di una malattia dentale sottostante. O potrebbe essere a causa di farmaci come integratori di ferro liquido.

Se i tuoi denti sono per il resto sani ma hanno una sfumatura scura, potrebbe essere il risultato di ciò che stai mettendo in bocca. Il caffè può macchiare i denti, così come le bibite di colore scuro e le sigarette.

La pellicola appiccicosa nota come placca può facilmente accumularsi sui denti a causa del cibo e delle bevande che consumi. E se non sei diligente nel rimuoverlo, potrebbe trasformarsi in tartaro ostinato. Conosciuto anche come tartaro, il tartaro sembra spesso giallo, ma può anche apparire grigio scuro o nero.

Quali sono le cause del tartaro nero tra i denti e sui denti?

La placca si sviluppa sui denti e lungo il bordo gengivale quando la saliva si mescola ai batteri e alle particelle di cibo lasciate in bocca. Potresti notarlo quando i tuoi denti sono appiccicosi o appiccicosi.

Inizia ad accumularsi sui denti dopo aver mangiato o bevuto e continua a crescere fino a quando non lo rimuovi. Quando la placca non viene rimossa, può indurirsi in tartaro. Questo è quando i minerali della saliva si induriscono nella placca.

Il tartaro si sente ruvido perché è poroso. Ciò significa che i batteri possono scivolare in quei pori. Il tartaro di solito inizia come un colore bianco sporco o giallo, ma può diventare scuro in alcune circostanze.

Considera questi colpevoli del tartaro nero o di colore scuro:

- Cibo e bevande
- Alcune sostanze che consumi possono far assumere al tartaro una tonalità più scura, come ad esempio:
- Caffè
- Vino rosso
- Altre bevande di colore scuro
- Cibi zuccherati o ricchi di amido
- Sigarette

Fumare o usare il tabacco può macchiare i denti e il tartaro che potrebbe appiccicarsi ai denti o lungo il bordo gengivale.

Tartaro sotto il bordo gengivale

Il tartaro può insinuarsi sotto il bordo gengivale e il sangue delle gengive danneggiate può combinarsi con il tartaro per creare un aspetto scuro e macchiato.

Trauma

Anche i traumi, o danni allo smalto che ricopre i denti, possono farli apparire scuri.

Quali rischi o complicazioni può comportare il tartaro per la tua salute?

È interessante notare che la sola presenza di macchie nere estrinseche non sembra avere una connessione con un tasso più elevato di carie dentali, secondo un'analisi del 2019 di 13 studi. In effetti, i ricercatori hanno scoperto che le persone con quelle macchie nere sembrano effettivamente avere una minore incidenza di carie.

Ma ciò non significa che dovresti ignorare eventuali macchie di colore scuro sui tuoi denti. Parla con un dentista delle potenziali cause delle macchie e se devi agire.

Inoltre, non vuoi ignorare il tartaro perché può accumularsi e alla fine aumentare il rischio di sviluppare la carie, mettendo a rischio denti e gengive. Si accumula lungo il bordo gengivale e può irritare le gengive, causando un tipo di infiammazione chiamata gengivite.

Se non trattata, la gengivite può evolvere in parodontite o malattie gengivali.

Le tue gengive potrebbero iniziare a ritirarsi dai tuoi denti e i tuoi denti potrebbero iniziare a sentirsi allentati. Potresti provare sanguinamento o dolore. Con casi gravi di parodontite, puoi provare un dolore significativo, soprattutto durante la masticazione, e potresti persino perdere un dente.

Ci sono altri rischi per la salute associati alla parodontite che vanno oltre la bocca, come un aumento del rischio di:

- Diabete
- Malattia respiratoria
- Malattia del cuore

Come rimuovere il tartaro nero dai denti

A casa
Puoi spazzolare via la placca dai denti. Uno spazzolino a setole morbide, un dentifricio contenente fluoro e un po' di diligenza nello spazzolare tutti gli angoli e le fessure della bocca possono aiutarti a spazzare via la placca prima che possa indurirsi.

Usare il filo interdentale o un idropulsore può aiutare a rimuovere la placca che si è depositata tra i denti.

Dal dentista

Una volta che la placca si indurisce in tartaro, diventa un po' più complicato da rimuovere. A quel punto, hai bisogno di un dentista per rimuovere il tartaro. Questo è solitamente un processo denominato pulizia profonda.

Il primo passo è il ridimensionamento dei denti. Usando uno strumento con un gancio o un cappio su un'estremità, il tuo dentista o igienista dentale raschierà la superficie dei tuoi denti per rimuovere il tartaro.

Se hai accumulo molto di tartaro o è davvero testardo, potresti anche aver bisogno del passaggio successivo. Questo è chiamato levigatura della radice. In sostanza, la levigatura radicolare consiste nel pulire sotto il bordo gengivale, rimuovere il tartaro che si è accumulato lungo le radici dei denti e levigare le radici.

Porta via

Come per molte condizioni di salute, prevenire il tartaro è preferibile al trattamento.

Potresti anche considerare se hai abbracciato abitudini che potrebbero predisporti a sviluppare un tartaro di colore scuro.

Potrebbe essere il momento di impegnarsi (o riimpegnarsi) a una buona igiene orale e potresti essere in grado di scongiurare il tartaro nero.

CONVERSATION

 Perché scegliere noi?

Per soddisfare le esigenze dei nostri pazienti utilizziamo i migliori materiali ed offriamo garanzia per tutti i i lavori implantologici e protesici. I prodotti e le tecnologie da noi utilizzate, assicurando una grande accuratezza e qualità dei lavori di riabilitazione orale, provengono dalle aziende leader nella produzione in questo campo. Solo per fare alcuni esempi noi utilizziamo i prodotti delle seguenti aziende produtrici:

GC, Bisico, Dental Direkt, Ivoclar Vivadent, ETK.

Possiamo fornire certificati su tutti i materiali usati nella nostra clinica.

Il diritto di garanzia si applica a tutti i lavori da noi effettuati. La garanzia minima comincia da 5 anni a seconda dei casi e specifiche. Ogni servizio entro la garanzia e gratuito, includendo anche il biglietto del aereo.